Attenzione ai falsi operatori che sottraggono i dati dei clienti

Con la scusa di presunti rimborsi

 
Comunicato stampa - 14 Dicembre 2015

A seguito delle segnalazioni di alcuni clienti, Trenta desidera mettere in guardia i cittadini da falsi operatori, che qualificandosi come personale Trenta, telefonano presso aziende e famiglie e con la scusa di dover effettuare dei rimborsi chiedono di avere i codici identificativi del cliente riportati sulle bollette. Promettendo inesistenti rimborsi sottraggono i dati personali al fine di modificare gli estremi del contratto di fornitura all’insaputa del cliente stesso.

In caso di rimborsi Trenta è già in possesso di tutti i dati relativi ai clienti e non è quindi necessario che il cittadino comunichi i propri dati identificativi come per esempio i codici POD o PDR; Trenta invita in ogni caso i clienti a segnalare ogni eventuale attività sospetta e ad agire con cautela verificando l’affidabilità di chi fa la richiesta anche contattando Trenta al numero gratuito 800.990078 o via mail all’indirizzo info@trenta.it.

Con l’obiettivo di tutelare i propri clienti Trenta desidera precisare che tale richiesta è ad opera di persone totalmente estranee alla società. 

Vai all'archivo delle news